Barriere architettoniche: ostacoli indesiderati

Pubblicato da il 14/10/2013 in Girare in città | No Comments

macchina su percorso non vedentidi Margherita M.

Vorrei fare con voi alcune riflessioni a proposito del mio disaggio legato alle barriere architettoniche che ogni giorno rendono molto difficile affrontare la maggior parte dei miei spostamenti in città.

Eccovi qualche esempio degli ostacoli che incontro ogni giorno.

Troppo spesso gli scalini sono alti e per esempio alcuni negozi non hanno la rampa d’accesso per cui quando devo entrare è necessaria la presenza di un accompagnatore che mi aiuti sollevando la carrozzina.
Ma chi non ha la possibilità di essere accompagnato come potrebbe salire su uno o più scalini così alti?

Lo scivolo par l’accesso ai marciapiedi a volte non c’è e quando è presente non si può comunque utilizzare perché ostruito da un’automobile che non dovrebbe sostare li davanti a bloccare il passaggio ai non vedenti che seguono il loro percorso pedonale tattile, alle carrozzine e ai  passeggini.

Un altro problema da analizzare riguarda i parcheggi riservati ai disabili che non di rado sono occupati da qualcuno che non è in possesso del contrassegno e che commettendo un’infrazione toglie il posto a coloro che ne hanno davvero bisogno.

Sebbene la lista degli esempi sarebbe potuta essere ben più lunga, mi fermo qui perché i punti trattati sono più che sufficienti a dimostrare che basterebbero piccoli accorgimenti per rendere la nostra vita meno complicata e un po’ più serena